Sala Carità - San Francesco Grande - Padova

Vai ai contenuti

Menu principale:

SALA CARITA' > SALA CARITA'
Sala della Carità in Padova
Grazie all'ingentissimo patrimonio lasciato da Baldo e Sibilia, i lavori iniziati il 25 Ottobre 1416 proseguirono privilegiando in primo luogo l'ospedale. Tutto il complesso fu portato a termine all'inizio del XVI secolo. Sempre nel medesimo secolo fu restaurata la "Sala della Carità" che assume l'attuale fisionomia. Nei secoli sucessivi, fino agli anni '70 del Novecento, la Sala della Carità fu centro culturale importantissimo come sede della Cattedra di Cultura Francescana. 
Negli anni 2005-2008 la Sala della Carità, con un magistrale intervento di restauro, viene portata alla sua piena funzionalità e bellezza. All'interno della Sala della Carità si nota uno splendido soffitto a cassettoni. Le pareti invece sono affrescate da dodici riquadri che raccontano altrettanti episodi della vita della Vergine, opera composta da Dario Varotari nel 1579, che iniziano con la Cacciata di Gioacchino dal Tempio per concludersi con l'Assunzione di Maria. 
Un tredicesimo affresco, dipinto sulla parete sud, contiene i ritratti di Baldo e Sibilia a figura intera, inginocchiati in luogo aperto; nello sfondo si vedono l'Ospedale, la Chiesa e il Convento di San Francesco.
Torna ai contenuti | Torna al menu